di carne · primi piatti · ricette

Perle di zucca, funghi porcini, gallinacci, guanciale croccante e caprino.

Grandma's Special Herbs (1)

Lo so siamo passati dalla primavera all’autunno, ma sto solo seguendo il meteo…

Questo è uno di quei piatti che più ho amato. Sia da quando è stato ideato a quando è stato impiattatato.

Ho aspettato un po’ per raccontarvelo, lo sapete che la costanza non è il mio forte, ormai è l’unica cosa che ripeto a me e al mondo intero. Non ci posso fare nulla, forse dovrei, ma alla fine questo è il mio spazio. L’unico che non ha bisogno di scadenze, in cui sono libera di essere me stessa. Perennemente in ritardo e disorganizzata.

Avevo mangiato un piatto simile in un ristorante, è stato amore a primo boccone, non mi aspettavo granchè da degli gnocchi di zucca e invece.. il gusto dolce si sposava benissimo con quello salato del guanciale, la morbidezza dei funghi, insomma perfetto, così tante consistenze diverse in un unico piatto, in un piatto così povero poi, che racchiude perfettamente quello che per me è il freddo.

IMG_6991

Ricordo che era una domenica, una di quelle domeniche fortunate in cui ancora non lavoravo. Solitamente in questi periodi a casa mia si organizzano uscite fuori porto, di quelle dove ti svegli la mattina presto, salivi in macchina che forse stavi ancora sognando.

Poi ti svegli in mezzo al verde, anzi neanche, in mezzo al fango, all’odore di terra bagnata e ti chiedi quando è successo tutto ciò.

E’ qui che inizia la domenica a casa mia. Quando frughi tra le foglie bagnate per cercare quei piccoli funghetti, quando ti strappi il giubotto inciampando su un ramo, quando era meglio se mettevi le doppie calze.

E si  ritorna a casa solo quando il cestino è troppo pesante e ormai lo sono anche le scarpe.

Come si prepara:

Partiamo dal principio, la zucca.

Cuocetela al forno, così da farle perdere l’acqua in eccesso e renderla abbastanza morbida da passarla con lo schiaccia patate. Aggiungete ora alla purea un uovo (x 500 g di polpa di zucca cotta circa) e la farina, poco alla volta, lavorate fino ad ottenere un impasto liscio e compatto.

Fatte riposare l’impasto mezz’ora e poi formate gli gnocchi.

Il condimento di per se’ è facile, chi conosce i funghi sa quanto siano pregiati e delicati. Sopratutto quelli selvatici.

Non vanno mai lavati sotto l’acqua corrente.

In una padella fredda fate rosolar il guanciale così che possa rilasciare tutto quel grasso che fa male ma che a noi piace tanto, uno spicchio d’aglio tagliato a metta e poi i funghi con un po’ di acqua di cottura, devono rimare croccanti, alcuni se preferite potete lasciarli crudi. Scolate gli gnocchi e saltate in padella aggiungendo il prezzemolo e il formaggio.

Semplice e gustoso.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...